10 consigli per non incorrere nei malanni autunnali

0
262
consigli malanni autunnali

E’ arrivato l’autunno con il suo umore instabile. Il nostro organismo è sensibile ai cambiamenti climatici e gli sbalzi termici, tipici della stagione autunnale, lo rendono più vulnerabile ai malanni da raffreddamento. Mal di gola, tosse secca, raffreddore sono le forme parainfluenzali tipiche della stagione autunnale. Esse, grazie all’alta facilità di contagio e il ritorno alla vita in ambienti più chiusi, riescono a diffondersi velocemente tra la popolazione. Basta infatti uno un colpo di tosse o uno starnuto per trasmettere mal di gola e raffreddore a chi ti sta vicino. La prevenzione è quindi fondamentale per evitare il contagio.

Ti proponiamo 10 utili consigli per non incorrere nei fastidiosi malanni autunnali.

  1. Lavati spesso le mani. Le mani sono uno dei principali veicoli di trasmissione di virus. Lavarsi con frequenza le mani è importante per prevenire il contagio ed è necessario se si maneggiano oggetti utilizzati da persone infette. Per una maggiore igiene è consigliato utilizzare sapone liquido anziché le saponette solide. Se acqua e sapone non sono disponibili utilizza salviettine o gel ad azione igienizzante.
  2. Non toccarti il viso. Evita di grattarti il naso, strofinarti gli occhi o toccarti la bocca. Naso, occhi e bocca sono le porte d’ingresso per i virus nel nostro organismo.
  3. Evita le cene e gli aperitivi a buffet. Servirsi da mangiare dove altri hanno messo le mani aumenta il rischio di contrarre germi e forme parainfluenzali.
  4. Utilizza fazzoletti usa e getta. Quando ti soffi il naso o tossici utilizza fazzoletti monouso e gettali nell’immondizia dopo ogni singolo impiego. Il fazzoletti di stoffa sono meno igenici in quanto vengono usati più volte e sono esposti a germi e contaminazioni.
  5. Fai attività fisica. Svolgere una regolare e moderata attività fisica, commisurata all’età e alle proprie condizioni fisiche, migliora la circolazione sanguigna, tonifica il cuore, aiuta ad eliminare le tossine, contribuisce al buon funzionamento del sistema immunitario. Attenzione però a non esagerare. Il sovrallenamento rappresenta uno stress per il nostro organismo.
  6. Assumi alimenti ricchi di vitamina C e vitamina D.La vitamina C, nota per la sua azione antiossidante, contribuisce a proteggere l’organismo dai malanni autunnali. Alimenti ricchi di vitamina C sono gli agrumi, i kiwi, le pomodori, il ribes, i peperoni, il prezzemolo e il cavolfiore.La vitamina D, oltre ad essere utile al mantenimento in salute di ossa e denti, contribuisce al buon funzionamento del sistema immunitario. Sono pochi gli alimenti che contengono una concentrazione apprezzabile di vitamina D, tra questi si ricorda l’olio di fegato di merluzzo, il salmone, le uova e i latticini.
  7. Limita il contatto con le persone malate. Se un collega o un familiare presenta forme parainfluenzali limita il più possibile il contatto sia diretto con lui sia con gli oggetti che ha utilizzato. Tieni puliti gli spazi e gli oggetti in comune con con prodotti ad azione igienizzante.
  8. Vestiti a strati. Gli sbalzi repentini di temperatura, tipici della stagione autunnale, favoriscono l’insorgenza dei malanni da raffreddamento. L’ideale in autunno è vestirsi a strati in modo da potersi togliere e rimettere gli indumenti a seconda della temperatura dell’ambiente.
  9. Evita gli ambienti affollati. Le forme parainfluenzali si diffondono facilmente negli ambienti chiusi, affollati e con scarso ricambio d’aria.
  10. Segui una stile di vita sano. Uno stile di vita sano favorisce l’efficienza del sistema immunitario. Quindi bevi molti liquidi, non fumare, fai regolarmente attività fisica, dormi almeno 8 ore e segui una dieta equilibrata.

LASCIA UNA RISPOSTA